Bouge-Toi!

Progetto dell'Ass. Dance Gallery vincitore del bando "Migrarti Spettacolo" 2° edizione scelto tra 160 proposte pervenute al MIBACT per questa sezione e unico della regione Umbria!

Questa iniziativa è inserita nell’ambito del progetto Migrarti Spettacolo 2017 del Mibact

info: www.migrarti.it

Bouge-Toi! è un laboratorio integrato di danza coreografia e creazione video pensato per un gruppo di 30 giovani (tra i 16 e 35 anni ) composto da italiani, immigrati anche di seconda generazione di lingua francofona, italiani bilingue.

I laboratori sono completamente gratuiti per i partecipanti e sono condotti da un team di docenti internazionali, professionisti nei due settori citati.

I giovani partecipanti possono scegliere tra il percorso Danza composto da 15 persone  o il percorso Video, ugualmente composta da 15 persone che si svolgerà a Perugia nei mesi di maggio e giugno 2017. Non sono necessarie esperienze pregresse in nessuna delle due discipline.

Obiettivo del progetto è la realizzazione di brevi opere coreografiche realizzate e girate in contesti urbani della città di Perugia e/o dell'Umbria.
Il "film di danza" è pensato creato e realizzato  da una coppia di studenti che ne curerà tutti gli aspetti (location, suono, costumi, contenuti, riprese, editing).

Il progetto termina con una performance pubblica.

In linea con gli obiettivi del bando, il progetto Bouge-Toi! si propone, attraverso i media "Corpo" e "Videocamera", di raccontare tradizioni, simboli , valori e aspetti di culture diverse, di popoli diversi, vicini e lontani, per accorciare le distanze, per promuovere conoscenza di sè e dell'altro, per elevare attraverso la pratica artistica pensieri pregiudizi e paure.

Per partecipare ai laboratori bisogna inviare una mail all'indirizzo  dancegallery.it@gmail.com con i dati del ragazzo, la motivazione a partecipare al progetto e, se si hanno già competenze in una delle due due discipline, un breve curriculum delle esperienze fatte.

Primo incontro: 6 maggio ore 16.30  c/o sede DANCE GALLERY 
Appena possibile daremo il calendario degli incontri. Per la parte video l'impegno sarà più nel mese di giugno quando "le opere coreografiche" saranno quasi terminate.
Se volete chiarimenti potete contattarci al numero 3382345901

Il progetto è stato realizzato grazie ad una rete di collaborazioni con soggetti partner:
Ass. Le Jasmin
Ass. Français d'Ombrie
Ponte Solidale
Bottegart
Ass. Trust Us
Immigrati nel Mondo 
 Informa Stranieri
CSG
Forum Regionale dei Giovani Umbria
Danza Africana Perugia
Ya Basta
BorgoBello

Il team dei docenti di Bouge-Toi! è internazionale: Gilles Dubroca, Carla Gariazzo, Stefano Massoli, Isida Micani, Rita Petrone, Spike, Valentina Romito e altri in via di definizione.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Dance Gallery propone un calendario di appuntamenti mensili con la danza contemporanea.

L’intento è di far conoscere differenti linguaggi  espressivi/narrativi declinati da danzatori/coreografi già affermati sul piano nazionale ed internazionale.

Il focus sarà incentrato sul’improvvisazione come strumento di ricerca compositiva  senza tralasciare un training fisico.

Iscrizione obbligatoria entro la domenica precedente

Per info e prenotazioni: info@dancegallery.it
Infoline: 3382345901


CALENDARIO 2016/2017

30 ottobre

20 novembre

4 dicembre

29 gennaio

19 febbraio

12 MARZO

 

2 aprile

ELITA
CANNATA
Counter Technique
DAVIDE SPORTELLI RITA PETRONE DARIA MENICHETTI CHIARA
MICHELINI
STEFANO MAZZOTTA

RITA PETRONE








 



IL CORPO CHE DANZA


Premessa
Cosa può un corpo?
Ognuno di noi ha un corpo, di cui non può fare a meno. Ognuno di noi dunque ha un potenziale specifico. Questa è la premessa. Da qui, parte l’idea di rivolgere ad ognuno, quindi a tutti, un progetto che attraversi, in modo trasversale, le discipline del teatro e della danza, in origine unite, poi soltanto in Occidente divise, per tracciare una mappa teorico-critica delle basi e dei princìpi di un corpo cosciente di sé. Lo studiamo, lo osserviamo qui, nel campo delle arti dello spettacolo dal vivo, o performing arts, per comprendere ciò che unisce differenti ère, civiltà, tradizioni, metodi, visioni: impariamo a osservare e a riconoscere i princìpi comuni.

Perché? Per prepararci all’azione, o alla sua assenza, il silenzio, qualunque essa sia e in qualunque settore o campo si compia. Impariamo a conoscere il corpo che danza per essere pronti. Il percorso è per tutti, non occorrono requisiti di base, eccetto essere curiosi.


Presentazione

Il progetto Il Corpo che danza nasce dalla necessità di attirare l’attenzione su una formazione che recuperi delle fondamenta organiche nello spettacolo dal vivo ovvero che, basandosi sulla sua specificità, e non come avviene ancora troppo spesso su un’ipotèca letteraria, non veda più disgiunte, ma al contrario integri, il teatro alla danza, o meglio, il suo elemento essenziale, il performer, al suo partner naturale, la conoscenza e padronanza del corpo.
Nel contesto degli studi sulle arti dello spettacolo, possiamo dire che esso mira a fornire un quadro d’insieme della frattura tra Ottocento e Novecento e della conseguente emersione di un nuovo continente, di una nuova Era, nella danza, nel teatro, in generale nelle arti dello spettacolo e nella cultura del XX secolo, fino ad arrivare al Nuovo Millennio, ovvero agli ultimi sviluppi dell’attuale panorama internazionale performativo.
A partire dalla forte crisi economica, e non solo, della fine dell’Ottocento, della necessaria apertura di nuovi mercati e la nascita della società di massa e dunque società di consumo di massa, si assiste a rivolgimenti radicali se non a vere e proprie rivoluzioni che, nel campo specifico della danza e del teatro, prendono le mosse da una nuova, diversa, osservazione e valorizzazione del corpo che danza (sia per l’attore che per il danzatore). Ciò avviene anche andando alla ricerca delle origini, dei princìpi comuni alle varie arti, dunque grazie all’osservazione e allo studio dell’Oriente e delle sue tradizioni performative.

La frantumazione dell’uomo moderno, la frammentazione di masse in individui, la molteplicità ed espressione di bagagli interiori o di vissuto personale sono i nuovi parametri che cancellano l’universalità ed il codice, prerogative fino ad allora della danza classica accademica e del balletto romantico, per esaltare la pluralità degli universi e dei linguaggi artistici e coreutici.
Dalla nascita della danza libera - primi del Novecento - fino alla recente affermazione internazionale dei nuovi coreografi israeliani - anni Duemila -, il corpo che danza è oggetto e soggetto di questo ciclo di incontri che intende partire da un’iniziale prospettiva storico-critica (primo incontro), per poi offrire, attraverso la proposizione di grandi temi trasversali - quali RIBELLIONE, ANIMA, GESTO, SCRITTURA, RIVELAZIONE - cinque coup d’oeil con focus mirati sui grandi protagonisti (attori/danzatori/coreografi/registi/innovatori) e spettacoli ritenuti, in tale contesto, di volta in volta maggiormente rappresentativi e significativi.
Attraverso un’iniziale presentazione orale ragionata e ben documentata, con l’ausilio di supporti visivi, una successiva proiezione di estratti video e/o una breve presentazione dal vivo con danzatori/attori, si intende fornire ai fruitori – a tutti, in potenza - gli strumenti di decodifica e le prospettive interpretative utili ad elaborare e sviluppare una personale risposta, individualmente o in gruppo, alla domanda sul proprio corpo che danza. Naturalmente, nel caso di attori, danzatori, performer, o studenti di teatro e allievi di scuole di teatro e/o danza, si potrà approfondire inserendolo su un percorso già in essere, o in fieri.

L’obiettivo finale è creare i presupposti necessari per una consapevolezza critica di base dei fenomeni che hanno rivoluzionato il XX secolo e di ciò che costituisce il fermento vivo della creazione performativa contemporanea.


Gli incontri si terranno dalle ore 17.30 alle 19.00 sul palcoscenico del Teatro Morlacchi
Prenotazione Obbligatoria
infoline:3382345901 e-mail:dancegallery.it